Il Blog di Geronimo

Una giornata per veri... Mostri di Gentilezza!

11 Novembre 2022

Cari bocconcini di grana, 

non immaginerete mai che cosa mi è successo l’altra mattina! Come ogni giorno, stavo pedalando verso l’ufficio nella frizzante aria del mattino, ma dato che ero in ritardo per la riunione straordinaria indetta da nonno Torquato solo il giorno prima (squit, chissà come mai aveva organizzato una riunione all’ultimo momento… speravo proprio di non essermi scordato qualcosa di importante!), ero un po’ più di fretta - e più sbadato - del solito!

 

La sveglia quella mattina non era suonata all’orario giusto. Perché, perché, perché capitano sempre tutte a me?! Sospiravo coi baffi all’ingiù, cercando di divincolarmi tra le automobili ferme nel traffico mattutino mentre pedalavo a tutta velocità. Le macchine, le motociclette, i pedoni, i lavori in corso dei cantieri: tutto contribuiva a rendere la strada un vero e proprio percorso ad ostacoli!

 

Ma voi lo sapete bene, che sono un tipo, anzi un topo, non particolarmente agile, e in un batter di baffi mi sono ritrovato zampe all’aria: non mi ero accorto di una buca nella strada e ci ero finito dentro come una toma in padella! 

 

Per mille mozzarelle, ero proprio in un bel guaio: con la gomma anteriore della bicicletta a terra non sarei MAI arrivato in tempo in ufficio! Con lo schermo del cellulare rotto dopo l’impatto con l’asfalto, non avrei MAI potuto avvisare Topella (e, soprattutto, nonno Torquato!) del motivo del mio ritardo! E infine, come se non bastasse, con la giacca strappata dalla caduta mi sarei subito preso un raffreddore. 

 

Avevo il morale a terra, quando mi si avvicinò un topo dall’aria cortese: “Lasci che l’aiuti! Le posso dare una zampa a sostituire la ruota danneggiata: ho una ciclofficina proprio dietro l’angolo!”. 

“La ringrazio infinitamente, lei è davvero un gentiltopo!” squittii dalla felicità! Non feci in tempo ad alzarmi con l’aiuto del mio nuovo amico, che una signora mi porse la sua sciarpa con garbo e mi disse: “Giovanotto, se rimane scoperto ancora un po’, con questo venticello autunnale rischia di prendersi un brutto raffreddore! Usi pure la mia sciarpa, abito qua vicino, a me non serve!”.

 

Ero completamente senza parole per i gesti gentili di questi sconosciuti e stavo cercando di trovare il modo giusto per ringraziarli, quando sentii una zampa appoggiarsi sulla mia spalla e la voce di un topino squittire allegramente: “Geronimo, non ti preoccupare, ti presto io il cellulare, se il tuo non funziona più!” e mentre mi passava il suo telefono, disse sorridendo e facendomi l’occhiolino: “hashtag #MostridiGentilezza”.

 

Non capii a cosa si riferisse, ma… per mille formaggini, ero troppo stupito dal fatto che completi sconosciuti mi stessero dando una zampa anche se non mi conoscevano personalmente!

 

Grazie al loro aiuto, arrivai in sala riunioni giusto in tempo per l’inizio del discorso che nonno Torquato stava rivolgendo alla Redazione: 

“Come ben sapete, fra pochi giorni, il 13 novembre, sarà una data importantissima, la Giornata Mondiale della Gentilezza, e per celebrarla nel migliore dei modi stiamo lavorando ad un editoriale che occuperà tutta la prima pagina dell’Eco del Roditore e a un inserto speciale dal titolo ‘Mostri di Gentilezza’!”. 

Poffartopo! Tra tutti gli impegni delle ultime settimane, mi ero completamente scordato del progetto che avevamo pensato per questo evento importantissimo!

 

“Quindi ho indetto questa riunione speciale” continuò il nonno, “per svelarvi in anteprima il risultato della grande inchiesta sulla Gentilezza di cui si è occupata la nostra giovane e talentuosa social media manager Tilly Tilt, tramite una campagna di sensibilizzazione che spingesse tutti gli abitanti di Topazia a condividere sul proprio Cheesegram piccoli gesti di gentilezza quotidiani usando l’hashtag #MostridiGentilezza”.

 

Finalmente mi era tutto chiaro: i topi che mi avevano aiutato quella mattina avevano risposto all’appello della nostra Redazione, e così facendo avevano dimostrato quanto fosse facile rendere il mondo migliore, un gesto per volta, essendo mostruosamente gentili con me!

 

E se anche voi, topini adorati, come i cittadini di Topazia, siete pronti a diventare dei veri Mostri di gentilezza, correte in libreria, Il Piccolo libro della Gentilezza vi aspetta!

 

Ma se non state nella pelliccia dalla curiosità e volete scoprire tutto quello che c’è da sapere sulla gentilezza, ho deciso di raccontarvelo in pelliccia e baffi, leggendovi alcuni capitoli del mio libro!

 

Un topoloso saluto,

Geronimo Stilton

Commenta anche tu l’articolo

Commenti

  • Veliotta Baffotta
    campagna

    Veliotta Baffotta

    Pubblicato il
    11/11/2022

      Stratopico Zio Ger, anche io proverò ad essere più gentile e diventare un Mostro di Gentilezza! 

Geronimo Stilton World
Geronimo Stilton World